Sulla scia del filone di attività della cooperativa Terra Mia per l’implementazione delle competenze di vita, nel mese di settembre 2022 stiamo affrontando il tema del decision making, abilità che sta alla base della quotidianità di ciascuno di noi. Prendere decisioni è un’azione che compiamo ogni secondo, innumerevoli volte a livello conscio e inconscio. Questo processo è regolato da diversi fattori, come ci ha spiegato la dottoressa Giulia De Ferrari durante la formazione dei nostri educatori il 2 settembre e che potete riascoltare online a questo linkhttps://youtu.be/ufKQ_mXQMDM

Nella nostra quotidianità passiamo da processi decisionali semplici, come scegliere un abito da indossare, ad altri che possono avere un impatto importante nella nostra vita, sui quali ci soffermiamo con più attenzione. Naturalmente nel corso della vita dobbiamo far fronte anche a scelte che avranno un grosso impatto sul nostro futuro: quale scuola frequentare, oppure cambiare lavoro. Per questo motivo affrontare il tema del decision making è davvero stimolante e interessante e viene proposto anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità tra le life skills.

Siamo, però, capaci di prendere decisioni nel modo giusto? Puoi provare a segnare nello schema di valutazione il tuo grado di maturità che pensi di avere raggiunto in questa skill, scegliendo di riempire da sinistra verso destra le frecce dello schema che trovi qui.

Se il risultato è migliorabile, come è normale che sia nell’arco della vita, ti suggeriamo anche due semplici attività che ti possono consentire di allenare le tue capacità decisionali.

Prendi un foglio e scrivi i titoli di 5 canzoni che preferisci e di 5 canzoni che non ti piacciono e prova a rispondere ad alcune semplici domande: come mai hai scelto proprio queste, qualcosa che è capitato nel tuo passato potrebbe aver condizionato la tua scelta?

Se fai questo brevissimo test con un’altra persona, puoi confrontare il risultato (probabilmente saranno brani musicali differenti), ed ecco quindi arrivare altre semplici domande: come mai non scegliamo tutti la stessa musica, cosa differenzia i nostri gusti e quindi anche le nostre decisioni? Ovviamente l’ambito musicale è una metafora che ci aiuta a comprendere il nostro processo cognitivo, applicato anche in molti altri ambiti.

È possibile esercitarci anche in altri modi e noi ve ne proponiamo ancora uno. Immaginata di essere in una situazione di emergenza: stai dormendo in montagna dentro una tenda e avvisano tutta la vallata che apriranno una diga e bisogna sgomberare molto in fretta per precauzione. Hai quindici secondi per scegliere una delle cose qui disegnate:

Quale scegli?

Dopo aver fatto la prima scelta “in emergenza”, soffermati un po’ di più e prova a pensare: era la scelta più corretta? Riflettendo con calma avresti scelto qualcosa di differente?

Abbiamo provato a dare un assaggio di questa skill, che è anche molto utile per il prossimo passaggio: il problem solving. Il prossimo mese, infatti, parleremo della capacità di risolvere i problemi: ti attendiamo aspettiamo qui per scoprirne insieme un’altra abilità di vita!