La comunicazione è la prima tra le skills relazionali menzionate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Possiamo pensare alla comunicazione come una indispensabile capacità dell’uomo per interagire con il mondo esterno, per essere compreso e a sua volta comprendere. La psicologa e psicoterapeuta Barbara Bernardi ci accompagna nella pillola informativa pubblicata su youtube  nel mondo della comunicazione efficace attraverso la spiegazione degli assiomi della comunicazione e con un approfondimento rivolto allo sviluppo di questa abilità in età evolutiva.

La comunicazione è complessa e affascinante, ci mette alla prova in ogni momento, ma non dobbiamo mai dimenticare una regola molto importante: la comunicazione non è veramente efficace, se il nostro interlocutore non ha compreso il messaggio che gli stiamo passando. E quindi come verificare se ciò è accaduto? Attraverso il feedback. Questo prezioso strumento ci guida generando di volta in volta delle “ricevute di ritorno”, come nei pacchi postali. Noi quindi passiamo un messaggio al nostro interlocutore, egli lo recepisce e attraverso varie modalità ci esprime come ha recepito il messaggio. Può farlo attraverso la verbalizzazione o con l’espressione non verbale ed è responsabilità dell’emittente del messaggio originario carpire il feedback. Per comprendere meglio l’efficacia della comunicazione verbale, possiamo fare un piccolo esercizio. Osserviamo una immagine presa da un giornale o da un libro, semplice e lineare (come un cappello oppure una sedia) e proviamo a descriverla a parole a un interlocutore, chiedendogli di disegnarla su un foglio bianco. Colui che descrive dovrà sforzarsi di non utilizzare la comunicazione non verbale, senza quindi gesticolare. Colui che disegna l’oggetto descritto non deve aver visto l’immagine. Dopo alcuni muniti di descrizione, possiamo mostrare il disegno nascosto e provare a verificare se il disegno corrisponde, nelle sue caratteristiche generali, all’immagine originale. Successivamente proviamo a riflettere: è stato facile o difficile esprimersi solo a parole? Siamo riusciti a non utilizzare il linguaggio non verbale? Inoltre, possiamo esplorare quali difficoltà ha avuto il ricevente, è stata chiara la descrizione? Ha capito cosa gli veniva descritto?

Proviamo a misurare la nostra efficacia comunicativa con il nostro test del mese e proviamo sempre a leggere i feedback dei nostri interlocutori per implementare la nostra comunicazione e quindi migliorare ogni giorno i nostri rapporti interpersonali.