Il progetto Restituzione al Territorio, in collaborazione con l’Aslto5, si propone di realizzare sulla zona di Marentino delle attività socialmente utili dedicate agli ospiti della comunità terapeutico- riabilitativa “Casa Shalom” di Terra Mia Onlus.

Il progetto ha l’intento di elaborare delle strategie di reinserimento dei ragazzi nella società attraverso l’impegno e la cura da investire nel Territorio di Marentino e per favorire una reale integrazione dei soggetti accolti all’interno del comune stesso.

L’intervento che si vuole proporre, punta alla ricostruzione di un livello di responsabilizzazione sostenibile per il soggetto, attraverso l’offerta di percorsi che motivino la persona nel riappropriarsi di una parte di responsabilità e di soggettività rispetto alla propria esistenza ed a quella altrui.  Queste attività si delineano attraverso la valorizzazione delle competenze affinchè possano trovare uno spazio di confronto e di rielaborazione tra pari e forme di “mutualità reciproca”, che viene orientata come ulteriore strumento e occasione di aggancio e di evoluzione.

La comunità ed, in particolare, il progetto di restituzione al territorio può divenire per la persona occasione di rottura di equilibri consolidati dentro reti di relazioni “marginali” e per i servizi una preziosa occasione di aggancio, possibilità di attivare percorsi che possano con tempo e gradualità riattivare nel soggetto consapevolezza e motivazione ad evolvere nel suo percorso biografico.

Per favorire una maggiore integrazione con le risorse e le esigenze territoriali il progetto si articola diversi ambiti:

  • il ripristino e la creazione di aree verdi dedicate alle piante officinali come la lavanda;
  • la cura dell’apiario;
  • la manutenzione delle aree verdi nel comune di Marentino, creazione di un sistema d’irrigazione.