SAN BENEDETTO

APPARTAMENTO DI REINSERIMENTO – HOUSING SOCIALE

San Benedetto Belbo e i comuni confinanti, negli ultimi 50 anni, hanno visto la propria popolazione drasticamente ridotta, i giovani hanno difficoltà a rimanere sul territorio. Terra Mia ha in questo Comune deciso di continuare ad investire covertendo la comunita terapeutica presente sul territorio dal 1993 nel progetto “Ri-abitare le Langhe” con un Alloggio di Reinseimento e con un Apppartamento di Co-housing sociale. I due progetti si potenziano a vicenda da un punto di visto educativo; la presenza del laborarotorio alimentare e del nuovo laboratorio di Dogliani permettono l’inserimento lavorativo di alcuni ospiti attraverso un percorso formativo. In questi ultimi anni abbiamo poturo sperimentare con successo il reinserimento di alcuni dei nostri utenti facilitati dalla disponibilita di alloggio e da opportunita lavorative difficilmente presenti sul territorio torinese.

APPARTAMENTO DI REINSERIMENTO

A CHI SI RIVOLGE

I soggetti inseriti hanno diagnosi di uso problematico o dipendenza da sostanze psicoattive, legali o illegali, e/o da comportamenti additivi (ad esempio i gambler). Non devono presentare tratti clinici di gravità. Devono aver concluso positivamente un percorso di trattamento. Possono essere pazienti stabilizzati farmacologicamente ed hanno l’obiettivo di gestire e valorizzare le autonomie esistenti per la riorganizzazione della propria vita.

STRUMENTI

– I laboratori pre-lavorativi attraverso l’agricura®
– Gli atelier pre-lavorativi nei laboratori agroalimentari di S. Benedetto Belbo e Dogliani

Il Laboratorio agro alimentare “La Bottega dei mestieri” di Dogliani e quello di S. Benedetto sono progetti d’imprenditoria e promozione sociale. Per il dettaglio si può consultare il sito di Terra Mia www.terramiaonlus.org. Nel laboratorio lavorano sia persone svantaggiate sia giovani residenti nel territorio.In questi atelier possono trovare lavoro anche gli utenti del servizio secondo contratti individualizzati.

I TRE MACRO-OBIETTIVI

1. Il reinserimento lavorativo
2. La risocializzazione, affrontata non più da un punto di vista terapeutico (esiste la comunità di reinserimento per questo), ma come stimolo a cogliere opportunità sul territorio
3. La ricerca della casa

LA STRUTTURA

L’alloggio è ubicato al piano terra della cascina è costituito da tre camere da letto a 2 posti, 2 bagni dotati di wc, doccia accessibile ai disabili, lavabo, 1 cucina e una sala da pranzo.Tutte le stanze sono luminose e hanno accesso autonomo. L’alloggio di reinserimento ha una capienza massima di 6 ospiti
Presenza di un operatore (ass.sociale) e di un responsabile (secondo parametri DGR)

CO-HOUSING SOCIALE

FINALITA’ E OBIETTIVI

La nostra mission si identifica con la risposta ai bisogni della persona umana, intesa come risposta al bisogno lavorativo e abitativo da un lato e come risposta al bisogno di cure dall’altro.
L’offerta è rivolta a diverse tipologie di ospiti e pone al centro la casa e il lavoro come strumento di integrazione sociale degli individui, attraverso relazioni umane ricche e significative creazione di reti.

A CHI SI RIVOLGE

Persone a carico ai Servizi Sociali di base, dei Comuni o ai servizi specialistici territoriali, persone in uscita da percorsi educativo-terapeutici e assistenziali, soggetti afflitti da problematiche economiche temporanee, non in grado di sostenere gli affitti del libero mercato, accoglienza integrata di persone rifugiate e richiedenti asilo

ATTIVITA’ E ORGANIZZAZIONE

Accoglienza, sostegno educativo (creazione di percorsi individualizzati e condivisi), integrazione attraverso gli atelier pre-lavorativi nei laboratori agroalimentari di S. Benedetto Belbo e Dogliani,orientamento ai servizi del territorio e supporto nella ricerca lavorativa e alloggiativa.
Si tratta di un appartamento in cui 6 giovani (5+1 tutor )vivono in autonomia secondo un modello di co-abitazione in cui spazi privati e comuni vengono vissuti come propri.

PERCHE’ ABITARE IN LANGA

l comuni dell’Alta Langa pur essendo situati nella provincia di Cuneo, sono territori a grande vocazione produttiva, rimangono una zona di crisi soggetta all’abbandono dei più giovani e alla perdita del patrimonio culturale legato alle attività lavorative. Terra Mia cerca di affrontare la drammatica crisi occupazionale potenziando i laboratori che hanno sempre educato e avviato al lavoro gli ospiti delle sue comunità, aprendo inoltre ai giovani del territorio in cerca di occupazione.

LA STRUTTURA

L’alloggio è ubicato al primo piano della cascina è costituito da tre camere da letto a 2 posti, 2 bagni dotati di wc, doccia accessibile ai disabili, lavabo, 1 cucina e una sala da pranzo.
Al piano terreno della cascina è presente un appartamento di reinserimento con la presenza di un educatore.

Il tuo nome

La tua email

Oggetto

Il tuo messaggio

Accetto le condizioni sul trattamento dei dati personali

Contattaci

Compila il modulo o chiamaci al numero di Telefono.

Indirizzo: Località Castellari, 1 – San Benedetto Belbo (CN)

Cellulare: +39 3403912548

Responsabile della Struttura: Daniela Genovese

Terra Mia Onlus