Dal 2012 un gruppo di rifugiati provenienti dalla Libia è stato affiancato ad alcuni utenti dei servizi di salute mentale. Vivono insieme, in una convivenza che si sta rivelando più terapeutica di molti percorsi tradizionali, che con queste persone avevano fallito. Un...

leggi tutto